Una Memoria

Una Memoria

Italia, 2020, 6′

IL VIDEOCLIP

LOGLINE

Alcamo 1964, Al Qamah 1243: due ragazze e un destino insolito

SINOSSI

1964. Franca, una ragazza di 16 anni, è immersa nella lettura di un vecchio libro polveroso, nella biblioteca comunale di Alcamo, Sicilia nord occidentale. Il libro riporta una vicenda avvenuta nel 1243 in quella stessa città, allora chiamata Al Qamah: un processo che ha visto imputato il ricco mercante Goffredo per aver stuprato Benvenuta, la figlia di povero cordaio. Il Processo e le vicende ad esso antecedenti sono narrati all’imperatore Federico II da parte di Taddeo da Sessa, giurista e consigliere dell’imperatore. Pochi anni prima il sovrano svevo aveva introdotto una normativa in favore delle donne, la cui portata rivoluzionaria non sarà eguagliata da alcuna legisalzione successiva, in Italia e nel mondo, negli otto secoli successivi. La giovane Franca legge con attenzione e rapimento le vicende, che si trasformano in immagini davanti ai suoi e ai nostri occhi. Infine il richiamo di una voce familiare la riporta alle incombenze della quotidianità.

SCHEDA TECNICA

ideazione, Regia: Mario Kreill, Arianna Rossini
Animazione: Costanza Lettieri
Grafica e Character design: Caterina Nissim
Una produzione Fantasmagorie Studio

Fino a pochi decenni fa la Sicilia, ma possiamo dire l’intero paese e anche gran parte dell’Occidente, poneva la donna in condizione subalterna all’uomo, trattandola in tutto e per tutto come un essere la cui umanità era parziale, di qualità inferiore.

Eppure non è stato sempre così. In vari luoghi e momenti della Storia ci sono state società che hanno riconosciuto dignità e diritti alle donne.

La costruzione della storia è un sovrapporsi di livelli di racconto che ci porta indietro nei decenni e nei secoli. Ciascun livello di racconto si esprime con una propria e coerente tecnica di animazione: la puppet animation racconta più recente della storia, gli anni ’60 che vedono la Sicilia lacerata tra industrializzazione e delitto d’onore, la neonata tv e le fuitine.  Per il racconto medievale abbiamo invece scelto un originale connubio tra l’illustrazione medievale, la tradizione popolare dei carretti siciliani, le illustrazioni dei tarocchi e l’originale percorso artistico di Luzzati e Gianini.

NEWS SECTION RELATED TO SOME TAGS WE WILL ESTABLISH

Pin It on Pinterest